10201629747936549
casa

Insonorizzare un immobile: come?

SFOGLIA LA GALLERIA

ECOTECH PRO BOX INSONORIZZATI
BOX INSONORIZZATO PROFESSIONALE
MONDOINSONORIZZAZIONE.COM FINESTRA ACUSTICA
IMPIANTI DI INSONORIZZAZIONE CON PANNELLI
ISOLAMENTO ACUSTICO MILANO MATERIALI NUOVI

Insonorizzare una stanza. Come fare?

Rumori molesti, vicini ipersensibili e amore per la musica. Ecco 3 dei tanti motivi che possono portare alla scelta di insonorizzare una stanza. C’è poi chi lavora in casa e magari utilizza qualche piccolo macchinario, c’è poi chi vuole insonorizzare non per il rumore in uscita, ma per quello in entrata!

Vicini con famiglie numerose, giardini di ville adiacenti con il taglio ciclico di fogliame, o case vicino ad aeroporti e stazioni pubbliche, con il passaggio ciclico e anche notturno di veicoli volanti o su rotaie.

Insonorizzare gli ambienti è una soluzione facile rispetto al passato.

Il controllo del suono può essere solo per una parte della casa, ad esempio, si può insonorizzare solo la stanza del pianista. O solo una parete, ad esempio solo le finestre che è possibile rinforzare o tramite rivestimento di soffitto pavimento e/o pareti.

Quali materiali si possono utilizzare per insonorizzare?

Per la corretta insonorizzazione, ci sono materiali studiati e adatti a questo specifico obiettivo.

Le soluzioni ci sono e non sempre così costoso. Il materiale meno caro è sicuramente costituito dalle scatole vuote delle uova, quelle in cartone. Ottimo e casalingo isolante per interni. Altro materiale utile e ottimo è il sughero. Leggero e naturale, oltre che il polistirolo.

Si può pensare a fare un cappotto alle pareti. Aumentare lo spessore dei muri aiuta ad isolare efficacemente una stanza. Un ottimo risultato si ottiene con i nuovi sottili materiali fonoassorbenti, usati in architettura, assorbono il rumore. Sono materiali composti, definiti porosi che lasciano entrare il suono e lo trattengono.

Ne esistono di due tipi, a celle aperte e fibrosi.

Materiali fibrosi: lana di vetro, sughero, trucciolato, tappeti e moquette, pesanti tendaggi, lana di roccia, argilla espansa, vermiculite espansa, melammina e poliuretano espanso.

Materiali a celle aperte:  piombo, gomma.

E’ possibile utilizzare entrambi gli elementi per un effetto a cuscinetto o sandwich.

I vantaggi di una casa insonorizzata sono molti, in alcuni casi, l’isolamento influisce beneficamente sul sistema nervoso di chi soffre di insonnia. Si è meno preoccupati di disturbare e ci si sente più liberi nell’affrontare ore di studio delle arti quali danza, musica e recitazione e canto.

Il costo? 

Come sempre dipende. Un preventivo accurato con tutti i dettagli vi aiuterà nella decisione. E anche il fai da te in questo caso è una soluzione ideale quando provvisoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *