10201629747936549
Costume

Cercare una badante. Lo sportello badanti a Milano. Il web

Fiducia, competenza, cosa non fare, i punti chiave e badante via web.

L’età media si è allungata e ormai cercare una badante per i propri genitori è diventato assai comune. Ma rimane una scelta molto delicata perché richiede di riporre una grande fiducia in una persona che dovrà assistere le persone che ci sono più care e ne abbia le capacità.

Assistere non vuol dire solo “fare” cose pratiche, ovvero le incombenze domestiche, ma anche una serie di adempimenti che richiedono delicatezza, confidenza, empatia come ben sanno tutti coloro che ci sono passati.

Insomma bisogna individuare una persona che sappia fare alcune cose (l’assistenza fisica in primis) e che le sappia fare in un modo garbato, cercando un  rapporto con l’assistito.

Come trovare una badante? Innanzitutto, a meno che ci venga segnalata da persone di fiducia una persona della  quale possiamo rintracciare precedenti esperienze e verificarle,   segniamoci una cosa da non fare: non mettere mai annunci su giornali di annunci o free-press. In questo caso il risultato sicuro sarà quello di essere tempestati da decine di chiamate, di voci e lingue diverse che richiederebbero per essere smaltite una occupazione a tempo pieno. Probabilmente si ascolterebbero molti casi umani, storie importanti, molta buona volontà, ma difficilmente ci si potrà fare una idea precisa dei nostri interlocutori.

Ricordiamoci che vedere persone comporta tempo, capacità di cogliere le caratteristiche, i pregi e i difetti, capire la personalità.

Certamente ci sono alcuni  punti-chiave da verificare:

  • La prima impressione. Non è una valutazione scientifica ma dobbiamo trovare una persona che piaccia al nostro genitore e a noi
  • Le esperienze precedenti, la regolarità della posizione se cittadina straniera.
  • La fisicità: non è cosa da trascurare, se l’assistito va lavato, aiutato a mettersi a letto, sollevato occorre una persona che ce la faccia da sola
  • Dove abita la badante. La distanza, la fatica nel trasferimento, la lontananza in caso di necessità sono elementi da verificare. Anche se la badante che cerchiamo fosse a tempo pieno (e quindi con l’esigenza di un alloggio) é bene cercare di capire se la sua famiglia o le sue radici sono più o meno vicine e facilmente raggiungibili.
  • Definire bene le incombenze cui deve assolvere, mettendole per iscritto.

In alcune città è meglio, tra le prime opzioni, verificare i servizi offerti dal proprio Comune.

Ad esempio, lo “Sportello badanti” è un  servizio che il Comune di Milano offre ad anziani e famiglie che cercano persone con le quali stabilire un rapporto di lavoro per soddisfare la domanda di assistenza a domicilio.

Il servizio offre supporto alle famiglie per la ricerca di una badante o per la regolarizzazione contrattuale dell’assistente familiare (rilascio preventivo spesa, preparazione pratiche di assunzione, informazioni in merito al contratto domestico).

Le persone presenti nell’offerta danno una certa garanzia perché per essere inseriti nella Banca dati Assistenti Familiari dello Sportello badanti del Comune di Milano, è necessario effettuare un colloquio per definire le proprie capacità e competenze.

I requisiti necessari per candidarsi sono: la maggior età; l’assenza di condanne penali e procedimenti penali in corso; il possesso di alcuni  requisiti (attestato di frequenza dei corsi per “Assistente Familiare”, o titolo professionale riconosciuto e precedente esperienza lavorativa di almeno 6 mesi nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte; attestato di frequenza a corsi assimilabili a quello di Assistente Familiare e precedente esperienza lavorativa di almeno 6 mesi nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte; precedente esperienza lavorativa di almeno un anno nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte e superamento di un bilancio di competenze).

Inoltre, per gli stranieri: permesso di soggiorno e/o permesso di soggiorno di lungo periodo CE valido ai fini lavorativi.

Il web è un’altra grande fonte di informazioni dove è presente una grande quantità di agenzie che possono sveltire il lavoro di ricerca, presentandoci già delle candidate individuate in base alle esigenze che avremo esposto.

E’ una modalità (quasi sempre con un costo) che permette di sveltire la ricerca.

Non si creda tuttavia che basti un clic per risolvere una questione che per la sua delicatezza richiede comunque attenzione e un po’ di tempo. Valgono, nella scelta delle agenzie, i criteri-guida da usare sempre per il web: selezione, verifica, non firmare accordi senza averli letti bene.

Una piccola selezione:

http://www.domostaff.com

http://www.ilcercabadanti.it/

http://www.privatassistenza.it

http://santarosamilanosolari.com/

http://www.assistenzamica.it/index.cfm/it/

http://www.assistere.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *