10201629747936549
Costume

Corsi on line per sentirsi in forma senza andare in palestra

Frequentare corsi on line per tenersi in forma è la nuova tendenza. Non solo make up e diete, in rete si trovano anche dei veri e propri tutorial su come danzare, fare step, gag, zumba, pilates, stretching, danza classica, danza latina, esercizi addominali, contro la gobba, contro le braccia cascanti, per tonificare il viso, contro il doppio mento e per bruciare le tanto odiate calorie.

E’ la tendenza democratica della rete. Non solo le signore bene non lavoratrici e con aiuto domestico possono permettersi un esercizio fisico continuo. Anche le lavoratrici indefesse con poco tempo libero, quelle con bambini piccoli o anche le casalinghe pigre nel socializzare, possono mantenersi in forma. La rete offre spunti di ogni genere. E come non provare, a ritagliare i 10, 20, 30 o 40 minuti di movimento guidato dal pc. Puoi interrompere in qualsiasi momento per avviare l’asciugatrice, o girare il sugo. Puoi utilizzare i ritagli di tempo e dedicare un ora alla forma fisica, senza spendere soldi e senza muoverti da casa.

I pro e i contro, come sempre c’è il rovescio della medaglia. Analizziamo insieme quali sono.

I corsi on line non prevedono certificato medico. Ognuno è da solo davanti al pc e decide quando e se fermarsi. Ma del resto, vale anche per la passeggiata al parco, che può diventare corsa e può portare ad eccessi. Come sempre vale la moderazione, il troppo stroppia sempre. Se l’esercizio è troppo pesante, basta rallentare e bloccare il video, o scegliere un programma meno intenso. Nessuno ci vieta inoltre di informare il medico di base di questo esercizio fisico che facciamo a casa e in solitudine. Il medico potrà effettuare i conrolli del caso.

I tutorial non hanno una certificazione. Vero, non sappiamo chi sono gli insegnanti. Possono essere istruttori ma anche no. L’esercizio va considerato come un movimento proposto da persone non necessariamente esperte. Quindi occhio ai corsi di postura o ginnastica per scogliosi o difetti fisici. In questi casi è meglio rivolgersi prima a specialisti, poi a casa si può proseguire anche davanti al pc. Per quanto riguarda invece gli altri corsi, vale sempre il principio di moderazione e buon senso.

I tutorial on line non aiutano la socializzazione. Vero, anche questo è vero. Ma teniamo presente il fatto che non tutti desiderano socializzare quando sono concentrati sull’esercizio fisico, anzi. Spesso le persone con scarsa forma fisica, si sentono in imbarazzo a partecipare a corsi collettivi. Quindi possiamo considerare questo un elemento di criticità ma anche un vantaggio per alcune persone non desiderose di farsi notare intanto che sgambettano cercando di far calare la pancetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *