10201629747936549
Itinerari

Relax, cultura e buona tavola alle terme di Petriolo

La Toscana è una meta per ogni stagione dell’anno, anzi nei periodi meno gettonati si può godere di una tranquillità rara che permette di assaporare meglio panorami, cultura e tavola alle Terme di Petriolo.
Combinare assieme, ad esempio, una pausa ristoratrice in una località termale e la visita a stupende località, è una opportunità da non trascurare. Le mete sono molte e ci torneremo spesso: oggi ci soffermiamo su Bagni di Petriolo e le sue terme.

Il paese di Bagni di Petriolo, a 34 km da Siena e 48 da Grosseto, appartiene al comune di Monticiano e ospita oltre alla moderna e attrezzata stazione termale rinomata per le cure delle vie respiratorie, dell’apparato locomotore e per i trattamenti della pelle, anche alcune piscine naturali di acqua termale dove è possibile bagnarsi gratuitamente.

INAUGURAZIONILe antiche terme, utilizzate sin dai tempi dei romani, divennero nel corso dei secoli meta prediletta di noti personaggi come Papa Pio II, che vi si recava frequentemente per trovare sollievo ai mali da cui era afflitto. Anche per proteggere i potenti “villeggianti” nel 1404, a difesa delle terme, fu eretta la cinta muraria, per la quale oggi Petriolo rappresenta un eccezionale esempio di terme fortificate.

Le acque termali di Petriolo, grazie alla cospicua presenza di idrogeno solforato, sono particolarmente indicate per chi soffre di problemi a carico del sistema respiratorio.
L’acqua termale viene prelevata da delle tubature che arrivano fino a 300 metri di profondità e si riversa all’aperto alla temperatira di 40°C in delle piccole pozze scavate nella roccia fino ad arrivare, attraverso una piccola cascata, alla caratteristica piscina naturale.

terme di petriolo 4

Si possono “passare le acque” sia nelle vasche termali naturali che, a pagamento, nel centro termale aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30.
Le vasche naturali sono formate da depositi di calcare e zolfo e vengono utilizzate in qualunque stagione dell’anno. Sono immerse nelle chiare e limpide acque del fiume Farma, dove l’acqua fuoriesce a una temperatura di 42°C e si trovano esattamente sia davanti al nuovo che al vecchio stabilimento, proprio sotto il ponte del Farma. Sono frequentate anche nei mesi invernali data l’alta temperatura delle acque che diffondono vapori caldi. Man mano che ci si avvicina al torrente l’acqua termale nelle vasche raggiunge una temperatura più bassa perché si mescola a quella del fiume. Il posto è piacevole, lontano dai grandi flussi turistici e la natura circostante è rigogliosa e incontaminata.
Nello stabilimento termale è possibile eseguire, oltre ai bagni nelle belle piscine, anche numerosi trattamenti come la fangoterapia, le cure inalatorie, le docce nasali e l’aerosol.. Annesso al Centro Termale vi è anche un Centro Benessere che offre trattamenti e programmi per la cura e la bellezza del viso e del corpo.

terme di Petriolo 5Molti e di buona qualità sono i ristoranti, gli agriturismi, le trattorie. Qui si può davvero gustare l’ottima cucina toscana con ottimi e tipici prodotti del territorio.

Una vacanza all’insegna della salute e del relax, della cultura e della buona tavola in una zona geografica meta di turisti di ogni parte del mondo: cosa desiderare di più?

Per maggiori informazioni: www.termedipetriolo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *